Botte e minacce a genitori, arrestati

Hanno fatto vivere nel terrore gli anziani genitori, lui 81 anni lei 72, minacciandoli, aggredendoli verbalmente e fisicamente pur di ottenere il denaro per l'acquisto di droga o alcol. Mesi di vessazioni e di pressioni psicologiche, culminate spesso con l'intervento delle forze dell'ordine, a cui adesso la squadra mobile di Cagliari ha messo fine. Due fratelli di 52 e 54 anni sono stati arrestati per maltrattamenti in famiglia ed estorsione. I provvedimenti sono stati richiesti dal Gip del Tribunale del capoluogo. I due figli maggiori, secondo quanto accertato dai poliziotti, da oltre un anno tormentavano i genitori. "Nonostante per un lungo periodo permanessero in una situazione nella quale si trovavano continuamente in pericolo di vita - sottolinea la Questura - i due anziani mantenevano un atteggiamento chiuso e sottomesso". Gli specialisti della Mobile hanno a lungo sentito i racconti della coppia, cercando di ottenere la loro fiducia e di tranquillizzarli. Hanno così scoperto che le minacce e le aggressioni erano mirate ad ottenere denaro per l'acquisto di droga o alcolici. In alcune occasioni i genitori sarebbero stati minacciati anche con coltelli e addirittura con una motosega. "I due uomini avevano ridotto gli anziani in uno stato di soggezione tale da ingenerare in loro una costante grave condizione di agitazione psicologica ed ansia - evidenzia ancora la polizia - sfociato, in particolare per la madre, in un ricovero ospedaliero per crisi cardiaca". Adesso per la coppia è arrivata la fine dell'incubo, mentre per i due figli si sono aperte le porte del carcere di Uta. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Sardegna News
  3. ANSA
  4. Sardegna News
  5. regione.sardegna.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vallermosa

    FARMACIE DI TURNO